PER CICLISTI E MOTOCICLISTI

HOTELGIARDINO

L'Hotel Giardino é situato sulla vecchia statale nel centro di Breno, passaggio necessario per chi discende il passo del Tonale verso Crocedomini, il lago d'Idro, il lago di Garda e la valle verso il lago d'Iseo

Info

+39 0364 321184

PER CICLISTI E MOTOCICLISTI

per-motociclisti

bikershotel1

 Il portale di riferimento per i ciclisti e motociclisti in Europa

     icone-motociclisti

motociclista

viamala

pista-ciclabile-1

pista-ciclabile

Breno e i “passi alpini”

L’Hotel Giardino é situato nel centro di Breno, passaggio necessario per chi discende il passo del Tonale verso Crocedomini, il lago d’Idro, il lago di Garda e la valle verso il lago d’Iseo…

Il viaggio può iniziare scendendo a Breno attraverso il Passo Maniva e il Passo Crocedomini a soli 20 km dall’hotel: uno dei percorsi considerato tra i più affascinanti d’Europa.

Passando dalla Valcamonica attraverso il Passo del Vivione incontrerete la spettacolare Via Mala.

Troviamo poi nelle vicinanze il Passo della Presolana, il Passo San Marco,  che con i suoi 2000 metri ci porta a contatto con un paesaggio d’alta quota e al Passo dell’Aprica e del Mortirolo.

 

Unico ed imperdibile è il Passo Gavia dove la neve regna sovrana e le montagne sono di un bianco abbagliante… quasi difficile descriverne lo splendore, da qui si può scendere poi a S. Caterina Valfurva.

Si può poi percorrere la strada che porta al Ghiacciaio dei Forni: la cascatella, la vista sulla vallata, sulle rocce, sui ghiacciai… saranno solo vostre.

La Valcamonica viene percorsa dalla nuova pista ciclabile che attraversa la Vallecamonica da Capodiponte a Pisogne.

Dal Lago d’iseo a Breno fino a Capodiponte; 24 chilometri di cui 20 interamente su pista ciclabile riservata pianeggiante con soli 100 metri di dislivello nella nuova pista provinciale…facile facile, giusto per scaldarsi un po…

 

Salita verso ..la Valle dei Magli…

Dal centro di Breno salendo in direzione del Passo Croce Domini. Dopo il primo ripido strappo iniziale, la salita diventa più abbordabile e si oltrepassano in successione l’antica parrocchiale di San Maurizio ed il santuario quattrocentesco di San Valentino… Superata la piccola frazione di Pescarzo, il panorama diventa sempre più ampio mostrandoci Breno ed il Castello, la Media Valle, il corso dell’ Oglio e la Concarena; ci troviamo ora, come indicato dai cartelli, in prossimità del confine del Parco dell’ Adamello, che racchiude al suo interno alcune tra le più belle valli e montagne del versante bresciano dell’omonimo gruppo montuoso.

Lasciata alle nostre spalle anche la piccola frazione di Astrio giungiamo ad un bivio :

Per i più allenati a sinistra si offre la possibilità di salire la Valle delle Valli, fino al Passo di Croce Domini;
per gli altri a destra si scende verso Bienno, dove si possono visitare : il centro storico con i suoi palazzi e le sue torri medievali e la Pieve di Santa Maria in cui si ammirano gli affreschi del Romanino e di Pietro da Cemmo. Scendendo poi in direzione Breno, meritano ancora una sosta : il santuario di Santa Maria Maddalena con la grandiosa statua dotata di Cristo Re e l’ Eremo dei Santi Pietro e Paolo. L’ultimo tratto di discesa ci mostra tutta l’imponenza del Castello di Breno, edificato n epoche diverse e testimone di antichissime storie.

molti altri…

Vi sono ben 31 Itinerari Cicloturistici strutturati appositamente per permettere di scoprire e visitare ogni meraviglia all’ interno del Parco dell’ Adamello e dello Stelvio; nonché le rinomate “ Incisioni Rupestri “ simbolo della nostra valle.

Alcune iniziative e itinerari per diverse tipolgie di viaggiatori sono disponibili presso la reception del nostro Hotel:

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo